Yuri Marcialis

Corri a votare

Ho 45 anni, sono nato a Cagliari, ho vissuto l’infanzia a Ghilarza, ho frequentato a Cagliari il Liceo scientifico Alberti e Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, presentando un lavoro finale sul processo storico che, dagli anni sessanta, ha reso l’Italia una democrazia compiuta, grazie soprattutto al ruolo giocato da Enrico Berlinguer e Aldo Moro.

Lavoro per Laore, l’agenzia regionale che si occupa di agricoltura e sviluppo rurale. In questi anni ho lavorato in CGIL, Funzione Pubblica, e negli Assessorati Regionali al Personale e in quello al Lavoro. Dal 2015 sono Assessore a Cagliari, confermata la delega allo Sport, mi occupo ora anche di Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili.

Ho sempre amato e praticato sport, in particolare l’atletica leggera, correvo gli 800m e 1500m, per l’Esperia prima e il CUS Cagliari poi.

Fin da giovanissimo ho avuto passione per la politica e l’ho sempre vissuta da militante. Nelle organizzazioni studentesche e nella Sinistra Giovanile, di cui sono anche stato segretario provinciale, e poi nel PDS, nei DS e nel Partito Democratico. Dal 2010 al 2014 sono stato segretario cittadino del PD di Cagliari, sono gli anni della prima affermazione della sinistra in città e della vittoria di Massimo Zedda, anni in cui la città ha sempre contribuito in maniera fondamentale a tutte le vittorie del centrosinistra: dalle provinciali fino alle regionali, scongiurando un Cappellacci-bis.

Ai referendum non mi sono mai accodato al partito del “non voto”, ho votato a favore dell’acqua pubblica; no al nucleare, alle trivelle, alla cancellazione delle province; nell’ultima consultazione, contro la riforma e in difesa della Costituzione antifascista.

Da subito, assieme a tante compagne e compagni sardi, ho aderito ad Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista, lasciando il PD da candidato segretario regionale, per aiutare nel processo di nascita del movimento nella nostra regione e, assieme a loro e tante altre compagne e compagni, ho accettato l’onore di rappresentarli alle elezioni politiche del 2018 come candidato al Senato nel collegio uninominale di Cagliari e come capolista del collegio regionale.

Nelle istituzione e all’interno dei partiti in cui ho militato, ho sempre svolto i miei incarichi politici con impegno, passione, onestà e, mi auguro, la necessaria competenza. Il mio impegno politico è sempre stato all’interno di una sinistra ampia e plurale, in grado di offrire ai cittadini una proposta di governo affidabile. Per questo ho accettato di candidarmi al Consiglio Regionale della Sardegna, per questo sostegno di Massimo Zedda Presidente.

Domenica 24 febbraio, Corri a Votare e metti una croce sul simbolo di Sardegna in Comune con Massimo Zedda e a fianco scrivi MARCIALIS. Si può esprimere una seconda preferenza per una donna candidata nella stessa lista.